Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 11 Giorno 70

Almanacco

Che tempo fa ?

Venerdì, 25 Maggio 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 11 Giorno 70

Liturgia Sett. 11 Giorno 70

.

Papa Francesco

Liturgia del Giorno

Giovedì della III settimana di Quaresima
S. Luigi Orione, sacerdote e fondatore (1872-1940) ,  S. Simeone il Nuovo Teologo, abate (949-1022)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro di Geremia 7,23-28.

Così dice il Signore: « Questo comandai loro: Ascoltate la mia voce! Allora io sarò il vostro Dio e voi sarete il mio popolo; e camminate sempre sulla strada che vi prescriverò, perché siate felici. Ma essi non ascoltarono né prestarono orecchio; anzi procedettero secondo l'ostinazione del loro cuore malvagio e invece di voltarmi la faccia mi han voltato le spalle, da quando i loro padri uscirono dal paese d'Egitto fino ad oggi. Io inviai a voi tutti i miei servitori, i profeti, con premura e sempre; eppure essi non li ascoltarono e non prestarono orecchio. Resero dura la loro nuca, divennero peggiori dei loro padri. Tu dirai loro tutte queste cose, ma essi non ti ascolteranno; li chiamerai, ma non ti risponderanno. Allora dirai loro: Questo è il popolo che non ascolta la voce del Signore suo Dio né accetta la correzione. La fedeltà è sparita, è stata bandita dalla loro bocca. »

Salmi

Salmi 95(94),1-2.6-7.8-9.

Venite, applaudiamo al Signore, acclamiamo alla roccia della nostra salvezza. Accostiamoci a lui per rendergli grazie, a lui acclamiamo con canti di gioia. Venite, prostràti adoriamo, in ginocchio davanti al Signore che ci ha creati. Egli è il nostro Dio, e noi il popolo del suo pascolo, il gregge che egli conduce. Ascoltate oggi la sua voce: "Non indurite il cuore, come a Meriba, come nel giorno di Massa nel deserto,dove mi tentarono i vostri padri: mi misero alla prova pur avendo visto le mie opere."

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 11,14-23.

In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle rimasero meravigliate. Ma alcuni dissero: «E' in nome di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo. Egli, conoscendo i loro pensieri, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull'altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl, i vostri discepoli in nome di chi li scacciano? Perciò essi stessi saranno i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, è dunque giunto a voi il regno di Dio. Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, tutti i suoi beni stanno al sicuro. Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via l'armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino. Chi non è con me, è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde.

Commento alle letture

« Ogni regno diviso in se stesso va in rovina »    

    Nessuno può avere Dio per Padre, se non ha la Chiesa per madre... Il Signore ci avverte dicendo: “Chi non è con me, è contro di me;  e chi non raccoglie con me, disperde”. Chi va contro la pace e la concordia di Cristo agisce contro Cristo; chi raccoglie fuori dalla Chiesa, disperde la Chiesa di Cristo.     Il Signore disse: “Io e il Padre, siamo una cosa sola” (Gv 10,30). È stato scritto ancora a proposito del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: “Poiché tre sono quelli che rendono testimonianza: lo Spirito, l'acqua e il sangue, e questi tre sono concordi” (1 Gv 5,7-8). Chi crederà, allora, che lÂ’unità, la cui origine è in questa armonia divina, legata a questo mistero celeste, possa essere frantumata nella Chiesa... a causa di  volontà che si mettono lÂ’una contro lÂ’altra? Chi non mantiene lÂ’unità, non osserva la Legge di Dio, né la fede nel Padre e nel Figlio; non salva né la vita né la salvezza.                  Questo sacramento dellÂ’unità, questo legame della concordia in una coesione indissolubile ci è mostrato nel vangelo dalla tunica del Signore. Essa non può assolutamente essere divisa né strappata;  viene tirata a sorte per sapere chi si rivestirà di Cristo (Gv 19,24)... EÂ’ il simbolo dellÂ’unità che viene dallÂ’alto.    

San Cipriano (ca 200-258), vescovo di Cartagine e martire     - SullÂ’unità della Chiesa    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi79
mod_vvisit_counterIeri130
mod_vvisit_counterQuesta Settimana687
mod_vvisit_counterScorsa Settimna1000
mod_vvisit_counterQuesto Mese8371
mod_vvisit_counterScorso Mese20136
mod_vvisit_counterComplessivo4361418

Abbiamo: 19 ospiti, 5 bots online
IP: 23.20.240.193
 , 
Oggi: Mag 25, 2018

Che ore sono ?