Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 03 Giorno 13

Almanacco

Che tempo fa ?

Martedì, 16 Ottobre 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 03 Giorno 13

Liturgia Sett. 03 Giorno 13

O Trinità eterna! Sei un mare senza fondo nel quale più m'immergo più ti trovo più ti cerco. Di te non si può mai dire: è abbastanza! L'anima che si riempie di te nella tua profondità ti desidera senza sosta, perché sempre ha fame di te, sempre desidera vedere la sua luce nella tua luce..

Santa Caterina da Siena

Liturgia del Giorno

Mercoledì della I settimana delle ferie del Tempo Ordinario
S. Felice da Nola, sacerdote († sec. III/IV),  B. Alfonsa Clerici, vergine (1860-1930)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Lettera agli Ebrei 2,14-18.

Fratelli, poiché dunque i figli hanno in comune il sangue e la carne, anche Gesù ne è divenuto partecipe, per ridurre all'impotenza mediante la morte colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo, e liberare così quelli che per timore della morte erano soggetti a schiavitù per tutta la vita. Egli infatti non si prende cura degli angeli, ma della stirpe di Abramo si prende cura. Perciò doveva rendersi in tutto simile ai fratelli, per diventare un sommo sacerdote misericordioso e fedele nelle cose che riguardano Dio, allo scopo di espiare i peccati del popolo. Infatti proprio per essere stato messo alla prova ed avere sofferto personalmente, è in grado di venire in aiuto a quelli che subiscono la prova.

Salmi

Salmi 105(104),1-2.3-4.5-6.7a.8-9.

Lodate il Signore e invocate il suo nome, proclamate tra i popoli le sue opere. Cantate a lui canti di gioia, meditate tutti i suoi prodigi. Gloriatevi del suo santo nome: gioisca il cuore di chi cerca il Signore. Cercate il Signore e la sua potenza, cercate sempre il suo volto. Ricordate le meraviglie che ha compiute, i suoi prodigi e i giudizi della sua bocca; voi stirpe di Abramo, suo servo, figli di Giacobbe, suo eletto. È lui il Signore, nostro Dio. Ricorda sempre la sua alleanza: parola data per mille generazioni, l'alleanza stretta con Abramo e il suo giuramento ad Isacco.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 1,29-39.

In quel tempo, Gesù uscito dalla sinagoga, si recò subito in casa di Simone e di Andrea, in compagnia di Giacomo e di Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli, accostatosi, la sollevò prendendola per mano; la febbre la lasciò ed essa si mise a servirli. Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano afflitti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino si alzò quando ancora era buio e, uscito di casa, si ritirò in un luogo deserto e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui si misero sulle sue tracce e, trovatolo, gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove per i villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.

Commento alle letture

« Gesù accostatosi, la sollevò prendendola per mano »    

    Chi ascolterà attentamente imparerà dal vangelo di oggi per qual motivo il Signore del cielo è entrato in una povera casa di questa terra. Ma non cÂ’è da meravigliarsi che sia arrivato dappertutto, lui che con tanta bontà era venuto per soccorrere tutti. « Entrato Gesù nella casa di Pietro, vide la suocera di lui che giaceva a letto con la febbre » (Mt 8,14). Considerate che cosa abbia attirato Cristo alla casa di Pietro: certo non il desiderio di riposare, ma lÂ’infermità della malata; non la necessità di mangiare, ma lÂ’opportunità di operare una guarigione; il mettere a servizio il suo potere divino, non il farsi servire dagli uomini. In casa di Pietro non si versavano vini, ma lacrimeÂ…     Per questo Cristo vi entrò: non per banchettare, ma per ridare la vita. Dio cerca gli uomini, non le cose umane; desidera donare loro i beni celesti, non ricevere quelli terreni; Cristo viene per prenderci con lui, non per chiedere ciò che possediamo.    

San Pietro Crisologo (circa 406-450), vescovo di Ravenna, dottore della Chiesa     - Discorsi 18, 1-3 ; CCL 24,107-108    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi41
mod_vvisit_counterIeri205
mod_vvisit_counterQuesta Settimana246
mod_vvisit_counterScorsa Settimna1020
mod_vvisit_counterQuesto Mese1645
mod_vvisit_counterScorso Mese4091
mod_vvisit_counterComplessivo4390448

Abbiamo: 19 ospiti online
IP: 54.196.26.1
 , 
Oggi: Ott 16, 2018

Che ore sono ?