Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 46 Giorno 315

Almanacco

Che tempo fa ?

Martedì, 12 Dicembre 2017 -
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 46 Giorno 315

Liturgia Sett. 46 Giorno 315

.

Bruno Maggioni

Liturgia del Giorno

Mercoledì della XXXII settimana delle ferie del Tempo Ordinario
S. Giosafat, vescovo e martire (1580-1623),  S. Diego di Alcalà (E), religioso O.F.M. (1400-1463)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Lettera di san Paolo apostolo a Tito 3,1-7.

Carissimo, ricorda a tutti di esser sottomessi ai magistrati e alle autorità, di obbedire, di essere pronti per ogni opera buona; di non parlar male di nessuno, di evitare le contese, di esser mansueti, mostrando ogni dolcezza verso tutti gli uomini. Anche noi un tempo eravamo insensati, disobbedienti, traviati, schiavi di ogni sorta di passioni e di piaceri, vivendo nella malvagità e nell'invidia, degni di odio e odiandoci a vicenda. Quando però si sono manifestati la bontà di Dio, salvatore nostro, e il suo amore per gli uomini, egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute, ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo, effuso da lui su di noi abbondantemente per mezzo di Gesù Cristo, salvatore nostro, perché giustificati dalla sua grazia diventassimo eredi, secondo la speranza, della vita eterna.

Salmi

Salmi 23(22),1-3a.3b-4.5.6.

Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla. Su pascoli erbosi mi fa riposare ad acque tranquille mi conduce. Mi rinfranca, mi guida per il giusto cammino, per amore del suo nome. Se dovessi camminare in una valle oscura, non temerei alcun male, perché tu sei con me. Il tuo bastone e il tuo vincastro mi danno sicurezza. Davanti a me tu prepari una mensa sotto gli occhi dei miei nemici. Cospargi di olio il mio capo. Il mio calice trabocca. Felicità e grazia mi saranno compagne tutti i giorni della mia vita, e abiterò nella casa del Signore per lunghissimi anni.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 17,11-19.

Durante il viaggio verso Gerusalemme, Gesù attraversò la Samaria e la Galilea. Entrando in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi i quali, fermatisi a distanza, alzarono la voce, dicendo: «Gesù maestro, abbi pietà di noi!». Appena li vide, Gesù disse: «Andate a presentarvi ai sacerdoti». E mentre essi andavano, furono sanati. Uno di loro, vedendosi guarito, tornò indietro lodando Dio a gran voce; e si gettò ai piedi di Gesù per ringraziarlo. Era un Samaritano. Ma Gesù osservò: «Non sono stati guariti tutti e dieci? E gli altri nove dove sono? Non si è trovato chi tornasse a render gloria a Dio, all'infuori di questo straniero?». E gli disse: «Alzati e và; la tua fede ti ha salvato!».

Commento alle letture

“Si gettò ai piedi di Gesù per ringraziarlo”    

Ti sono riconoscente, o Dio, per tutte le grazie,ci cui mi colmi continuamenteche mi illuminano come i raggi del sole,e con cui mi indichi la strada sicura.Grazie, o Dio, per avermi creata,per avermi chiamata allÂ’esistenza dal nulla,per avermi impresso il sigillo divino,facendo ciò unicamente per amore.Grazie, o Dio, per il santo battesimo, che mi ha inserito nella tua famiglia;è un grande inconcepibile dono della graziache ci trasforma lÂ’anima.Grazie, o Signore, per la santa confessione,per questa sorgente di grande,inesauribile misericordia,per questa fonte inconcepibile di grazie,in cui le anime macchiate dal peccato tornano candide.Ti ringrazio, Gesù, per la santa Comunione,nella quale ci doni te stesso;sento il tuo cuore battere nel mio petto,mentre tu stesso sviluppi in me la vita divina.Ti ringrazio, o Spirito Santo, per il sacramento della cresima,che mi fa diventare tuo cavaliere,dà forza allÂ’anima in ogni momentoe mi protegge dal maleÂ…Ti ringrazio, Signore, per il sacramento dellÂ’unzioneche mi rinforzerà negli ultimi momenti della lottae mi aiuterà a salvarmi,dando vigore allÂ’anima,si che possiamo gioire eternamente.Grazie, Signore, di tutte le ispirazionidi cui mi colma la tua Bontà,per queste illuminazioni interiori dellÂ’animache è impossibile esprimere, ma che il cuore percepisce.Grazie, Santissima Trinità, per lÂ’enorme quantità di doniche mi hai elargito durante la vita.La mia riconoscenza ingigantirà allo spuntare dellÂ’eterna aurora,quando per la prima volta canterò le tue lodi.    

Santa Faustina Kowalska (1905-1938), religiosa     - Diario, § 1286    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi211
mod_vvisit_counterIeri685
mod_vvisit_counterQuesta Settimana896
mod_vvisit_counterScorsa Settimna3811
mod_vvisit_counterQuesto Mese6727
mod_vvisit_counterScorso Mese28770
mod_vvisit_counterComplessivo4265331

Abbiamo: 35 ospiti online
IP: 54.82.112.193
 , 
Oggi: Dic 12, 2017

Che ore sono ?