Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 32 Giorno 217

Almanacco

Che tempo fa ?

Giovedì, 23 Novembre 2017 -
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 32 Giorno 217

Liturgia Sett. 32 Giorno 217

Chi mi può fare più felice di Dio? In Lui io trovo tutto..

Santa Teresa di Los Andes

Liturgia del Giorno

Trasfigurazione del Signore, festa - Anno A
B. Tadeusz (Taddeo) Dulny, seminarista e martire (1914-1942),  B. Maria Francesca di Gesù, vergine e fond. (1844-1904)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro di Daniele 7,9-10.13-14.

Io continuavo a guardare, quand'ecco furono collocati troni e un vegliardo si assise. La sua veste era candida come la neve e i capelli del suo capo erano candidi come la lana; il suo trono era come vampe di fuoco con le ruote come fuoco ardente. Un fiume di fuoco scendeva dinanzi a lui, mille migliaia lo servivano e diecimila miriadi lo assistevano. La corte sedette e i libri furono aperti. Guardando ancora nelle visioni notturne, ecco apparire, sulle nubi del cielo, uno, simile ad un figlio di uomo; giunse fino al vegliardo e fu presentato a lui, che gli diede potere, gloria e regno; tutti i popoli, nazioni e lingue lo servivano; il suo potere è un potere eterno, che non tramonta mai, e il suo regno è tale che non sarà mai distrutto.

Salmi

Salmi 97(96),1-2.5-6.9.

Il Signore regna, esulti la terra, gioiscano le isole tutte. Nubi e tenebre lo avvolgono, giustizia e diritto sono la base del suo trono. I monti fondono come cera davanti al Signore, davanti al Signore di tutta la terra. I cieli annunziano la sua giustizia e tutti i popoli contemplano la sua gloria. Perché tu sei, Signore, l'Altissimo su tutta la terra, tu sei eccelso sopra tutti gli dei.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 17,1-9.

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro; il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui. Pietro prese allora la parola e disse a Gesù: «Signore, è bello per noi restare qui; se vuoi, farò qui tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli stava ancora parlando quando una nuvola luminosa li avvolse con la sua ombra. Ed ecco una voce che diceva: «Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto. Ascoltatelo». All'udire ciò, i discepoli caddero con la faccia a terra e furono presi da grande timore. Ma Gesù si avvicinò e, toccatili, disse: «Alzatevi e non temete». Sollevando gli occhi non videro più nessuno, se non Gesù solo. E mentre discendevano dal monte, Gesù ordinò loro: «Non parlate a nessuno di questa visione, finché il Figlio dell'uomo non sia risorto dai morti».

Commento alle letture

Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui”    

    Oggi il Signore è veramente apparso sulla montagna. Oggi la natura umana, creata una volta simile a Dio ma ottenebrata dalle figure deformi degli idoli, è stata trasfigurata nellÂ’antica bellezza dellÂ’uomo creato “a immagine e somiglianza di Dio” (Gen 1,26)Â… Oggi sulla montagna lÂ’uomo, che era rivestito di tuniche di pelle scure e tristi (Gen 3,21), ha indossato la veste divina, “avvolto di luce come di un manto” (Sal 104,2)Â…    Mosè contempla di nuovo il fuoco che non consumava il roveto (Es 3,2), ma che dà vita a ogni cosaÂ…, e dice: “Ora ti vedo, tu che sei veramente e per sempre, tu che sei col Padre e che mi hai detto: ‘Io sono colui che sono!Â’ (v. 14)Â… Ora ti vedo, tu che desideravo vedere una volta dicendo: ‘Mostrami la tua Gloria!Â’ (Es 33,18). Ti vedo non più di spalle, nascosto nella cavità della rupe (v.23), ma ti vedo, Dio pieno dÂ’amore per gli uomini, nascosto in forma umana. Non mi copri più con la tua mano (v. 22), ma sei la Mano dellÂ’Altissimo rivelata al mondo. Sei il mediatore dellÂ’Antica e della Nuova Alleanza, Dio antico e uomo nuovoÂ…    Tu che sul Sinai mi hai detto: ‘Nessun uomo può vedermi e restare vivoÂ’ (v. 20), come possiamo contemplarti ora faccia a faccia, sulla terra, nella carne? Come puoi abitare fra gli uomini? Tu che sei la vita e dai la vita, come puoi andare alla morte? Tu che dimori fra gli essere nel più alto dei cieli, come puoi stare fra gli esseri più disgraziati e andare verso coloro che sono morti?... Poiché vuoi apparire anche a coloro che si sono addormentati da secoli, visitare i patriarchi nel soggiorno dei morti, discendere a liberare Adamo dalle sue sofferenze”… Infatti è così che “i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro” (Mt 13,43); così saranno glorificati, così saranno trasfigurati.    

Anastasio Sinaita (? - dopo 700), monaco     - Omelia per la festa della Trasfigurazione    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1762
mod_vvisit_counterIeri1101
mod_vvisit_counterQuesta Settimana5077
mod_vvisit_counterScorsa Settimna4998
mod_vvisit_counterQuesto Mese19720
mod_vvisit_counterScorso Mese28785
mod_vvisit_counterComplessivo4249554

Abbiamo: 53 ospiti online
IP: 54.196.2.131
 , 
Oggi: Nov 22, 2017

Che ore sono ?