Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 14 Giorno 91

Almanacco

Che tempo fa ?

Martedì, 12 Dicembre 2017 -
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 14 Giorno 91

Liturgia Sett. 14 Giorno 91

Nessuno può dispensarsi dall'amare i suoi nemici. Possiamo dire: non posso digiunare, non posso pregare nel mezzo della notte. Ma si può dire: non posso amare?.

Cesario di Arles

Liturgia del Giorno


Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro di Isaia 49,8-15.

Così dice il Signore: "Al tempo della misericordia ti ho ascoltato, nel giorno della salvezza ti ho aiutato. Ti ho formato e posto come alleanza per il popolo, per far risorgere il paese, per farti rioccupare l'eredità devastata, per dire ai prigionieri: Uscite, e a quanti sono nelle tenebre: Venite fuori. Essi pascoleranno lungo tutte le strade, e su ogni altura troveranno pascoli. Non soffriranno né fame né sete e non li colpirà né l'arsura né il sole, perché colui che ha pietà di loro li guiderà, li condurrà alle sorgenti di acqua. Io trasformerò i monti in strade e le mie vie saranno elevate. Ecco, questi vengono da lontano, ed ecco, quelli vengono da mezzogiorno e da occidente e quelli dalla regione di Assuan". Giubilate, o cieli; rallegrati, o terra, gridate di gioia, o monti, perché il Signore consola il suo popolo e ha pietà dei suoi miseri. Sion ha detto: "Il Signore mi ha abbandonato, il Signore mi ha dimenticato". Si dimentica forse una donna del suo bambino, così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere? Anche se queste donne si dimenticassero, io invece non ti dimenticherò mai.

Salmi

Salmi 145(144),8-9.14.13ab.17-18.

Paziente e misericordioso è il Signore, lento all'ira e ricco di grazia. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature. Il Signore sostiene quelli che vacillano e rialza chiunque è caduto. Il tuo regno è regno di tutti i secoli, il tuo dominio si estende ad ogni generazione. Giusto è il Signore in tutte le sue vie, santo in tutte le sue opere. Il Signore è vicino a quanti lo invocano, a quanti lo cercano con cuore sincero.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 5,17-30.

In quel tempo, Gesù rispose ai Giudei: «Il Padre mio opera sempre e anch'io opero». Proprio per questo i Giudei cercavano ancor più di ucciderlo: perché non soltanto violava il sabato, ma chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio. Gesù riprese a parlare e disse: «In verità, in verità vi dico, il Figlio da sé non può fare nulla se non ciò che vede fare dal Padre; quello che egli fa, anche il Figlio lo fa. Il Padre infatti ama il Figlio, gli manifesta tutto quello che fa e gli manifesterà opere ancora più grandi di queste, e voi ne resterete meravigliati. Come il Padre risuscita i morti e dà la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi vuole; il Padre infatti non giudica nessuno ma ha rimesso ogni giudizio al Figlio, perché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato. In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. In verità, in verità vi dico: è venuto il momento, ed è questo, in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio, e quelli che l'avranno ascoltata, vivranno. Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso al Figlio di avere la vita in se stesso; e gli ha dato il potere di giudicare, perché è Figlio dell'uomo. Non vi meravigliate di questo, poiché verrà l'ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce e ne usciranno: quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna. Io non posso far nulla da me stesso; giudico secondo quello che ascolto e il mio giudizio è giusto, perché non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.

Commento alle letture

« I morti udranno la voce del Figlio di Dio »    

[Parla Cristo :] Fui inutile per i miei conoscenti, ché nascondermi dovetti a coloro che non mi possedevano. Io però sarò con quelli che mi amano. Tutti i miei persecutori son morti e mi cercarono quelli che su me ponevano la loro speranza perché sono vivo. Sono risorto, sono con loro e parlerò per loro bocca. Essi invero sprezzarono chi li perseguitava ed io ho posto su loro il giogo del mio amore. Come il braccio dello sposo sulla sposa (cfr Ct 2,6), così è il mio giogo su chi mi conosce. Come il talamo è steso (a mo' di tenda) in casa degli sposi, così è il mio amore su chi mi è fedele. Benché lo sembrassi, non fui rigettato né perii; eppure lo pensarono a mio riguardo! L'ade mi vide e fu vinta; la morte mi lasciò partire e con me molti. Aceto e fiele fui per essa e scesi con essa giù per quanto essa era profonda. Piedi e capo essa lasciò cadere, ché il mio volto non fu capace di sopportare. Tra i suoi morti ho formato un'assemblea di vivi (1 Pt 3,19; 4,6); ho parlato con loro con labbra vive, perché la mia parola non fosse vana. I morti corsero verso di me; gridarono, dicendo: «Pietà di noi, Figlio di Dio! Trattaci conforme alla tua grazia e facci uscire dalle catene dell'oscurità. Aprici la porta, affinché usciamo verso te. Scorgiamo difatti che la nostra morte non ti tocca. FaÂ’ che anche noi siamo liberati, poiché nostro Salvatore tu sei!». Sentii la loro voce e mi presi a cuore la loro fede. Sul loro capo posi il mio nome (Ap 14,1), poiché sono liberi figli miei e a me appartengono.     

Odi di Salomone (testo cristiano ebraico del 2° secolo)     - n° 42    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi289
mod_vvisit_counterIeri685
mod_vvisit_counterQuesta Settimana974
mod_vvisit_counterScorsa Settimna3811
mod_vvisit_counterQuesto Mese6805
mod_vvisit_counterScorso Mese28770
mod_vvisit_counterComplessivo4265409

Abbiamo: 69 ospiti online
IP: 54.82.112.193
 , 
Oggi: Dic 12, 2017

Che ore sono ?